Kele Okereke – Fatherland

Delusione per il disco dedicato alla paternità del Bloc Party: tanta grandeur che si traduce in presunzione

Cosa succede quando la grandeur artistica incontra una melassa di sentimenti paterni e li declina in folk-soul? Succede che arriva un disco mediocre come Fatherland, il terzo album solo del singer dei Bloc Party, che vuole dirci qualcosa di profondo e straordinario sui buoni sentimenti, ma si abbandona senza indugi a una pletora di cliché. Dopo le incursioni nell’EDM di Trick del 2014, culmine di un continuo tentativo di riuscire a dire qualcosa di rilevante (leggasi dell’inconsistenza autoriale di The Boxer e dell’EP The Hunter) sempre alla caccia dello zeitgeist, ma senza riuscire a prenderlo mai, Kele Okerere diventa padre di Savannah e tutto si fa zuccherino, intimistico pensiero e sussurri dell’animo. I punti di riferimento sono quelli del genere, da Joni Mitchell Elliott Smith, ma con qualche incursione nel cabaret, come accade in Caspers (che sembra uno scarto di una cover band dei Divine Comedy di questi anni), e nel soft rock, come avviene in una Do U Right (che va bene giusto come colonna sonora di un rifacimento – brutto – di Blues Brothers). Leggi tutto “Kele Okereke – Fatherland”

Circuit de Yeux – Reaching for Indigo

Non convince neanche questo ritorno più emotivo per Haley Fohr: dopo la sbandata del 2015, qui c’è un eccesso di correzione nel senso opposto

Nuovo album e nuovo cambio di etichetta per la ragazza da Lafayette, Indiana, definitivamente parte del giro chicagoano da oramai un lustro. Se il precedente In Plain Speech uscito per Thrill Jockey nel 2015, a dispetto del titolo era un affare fin troppo arty, a discapito dell’emozione e del sentimento, come notava Stefano Gaz, qui il discorso musicale parte da coordinate atmosferiche simili (incrocio lo-fi blues, dark folk ed elettronica DIY tra l’apocalittico e l’esistenzialista), ma riporta la trama, almeno in parte, su coordinate del cuore. Forse fin troppo. Leggi tutto “Circuit de Yeux – Reaching for Indigo”