#SEEDcontrol: due storie dal Sudafrica

anna

Ieri, 16 ottobre si è celebrata in tutto il mondo la Giornata Mondiale dell’Alimentazione. Una giornata nata per ricordare la data di istituzione della FAO, l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura, fondata in quel giorno del 1945 in Canada. Istituita nel 1979, coinvolge più di 150 paesi nel mondo con l’obiettivo di sensibilizzare sui problemi legati alla malnutrizione, alla fame e alla povertà, oltre che alla sicurezza alimentare. Il tema scelto per il 2016 è “le minacce alla sicurezza alimentare”,soprattutto per i paesi più poveri; minacce che derivano dai cambiamenti climatici. Servono ricerca scientifica e innovazione per migliorare la capacità dei campi di produrre anche in condizioni difficili. Ma bisogna garantire che soprattutto quel 90% di contadini che praticano un’agricoltura di sussistenza non siano ostacolati da leggi ingiuste. Siamo andati in Sudafrica per raccogliere due storie a questo riguardo.

Clicca qui per ascoltare il servizio sul sito di Albachiara.

I diamanti di Anversa

anversa

Laboratori di certificazione, borsa internazionale, importatori e negozianti: Anversa, nelle Fiandre, è la capitale dei Diamanti, città che ospita anche diversi musei. Ci sono stato per Albachiara, trasmissione della Radio Svizzera Italia.

Qui potete trovare la pagina con l’audioreportage da ascoltare.

Immagine: Wikipedia

Jules Verne e la Luna

E la luna bussò

In occasione di una giornata speciale dedicata alla Luna dalla Radio Svizzera Italiana, un piccolo reportage per Albachiara da Nantes, città natale di Jules Verne, colui che per primo si è immaginato come andarci.

A questo link la pagina speciale e a questo, invece, la pagina della puntata della trasmissione.

Il paradiso delle orchidee

Un visita al giardino delle orchidee di Singapore

Qualche settimana fa ho visitato il Giardino delle Orchidee dei National Botanical Gardens di Singapore in compagnia del ricercatore capo, Tim Wing Yam. Ne è venuto fuori un servizio/reportage per Albachiara, trasmissione della Radio Svizzera Italiana.

Lo potete ascoltare a questo link:

Il paradiso delle orchidee

 

Qui sotto un po’ di foto delle orchidee nominate nel servizio:

Vanda Miss Joaquim
Vanda Miss Joaquim, il fiore nazionale di Singapore (Foto: Marco Boscolo)

 

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
L’orchidea dedicata alla Thatcher (Foto: Marco Boscolo)

 

Orchidea Dancing Lady (Foto: Marco Boscolo)

 

L’orchidea dedicata a William e Kate d’Inghilterra (Foto: Marco Boscolo)

 

Sealara Nelson Mandela (Foto: National Parks Board Singapore)

Pensatech – Smart City. La tecnologia ci renderà più intelligenti?

Immagine: Torley Flickr CC by-sa 2.0

Bologna, 26 giu. – Le Smart City sono le città intelligenti, che sanno coniugare tecnologia, innovazione e attenzione all’ambiente, ad una mobilità più sostenibile. Così dovrebbe essere. Ma la città intelligente riuscirà a rendere più intelligenti anche i suoi abitanti? Con questa piccola provocazione Pensatech cerca di esplorare il mondo delle Smart City. Con Marco Ghetti, ingegnere di Umpi, azienda elettronica che si occupa di Internet delle Cose esterne e con Gigi Cogodell’Università Ca’ Foscari di Venezia.

[da Rcdc.it]

Pensatech – La rivoluzione 3D nella medicina

Bologna, 19 giu. – Una protesi completamente personalizzata al bacino, un busto ortopedico per un bambino che cresce, sono solo alcuni degli esempi con cui lastampa 3D sta cambiando il mondo della medicina. Personalizzata la forma ma anche il materiale che conterrà anche cellule umane. Lo spiega a Pensatech il dottor Piermaria Fornasari, direttore Banca delle Cellule e del Tessuto Muscolo-scheletrico dell’Istituto Ortopedico Rizzoli. A Rizzoli è nato oggi l’Italian digital biomanufacturing network.

[da Rcdc.it]

Ninux, l’altra internet mette radici a Bologna

Installazione Ninux Roma nodo Conbipel 1 Maggio 2011 Foto di Zioproto CC by-nc

Bologna, 27 feb. – Si chiama Ninux ed è una rete comunitaria alternativa via wireless.Internet che non è internet. “E’ come internet avrebbe dovuto essere, ma che non è più” ci spiega Savino Sasso che presenterà sabato 28 febbraio il progetto in Sala Borsa a Bologna. E’ nata a Roma, si è diffusa in alcune città del sud (in Calabria in particolare) ed ora prova a lanciarsi anche al nord. Perché parteciparvi? Perché vi piace avere controllo dell’infrastruttura che usate, ci spiega Sasso, ma è un vantaggio anche per arrivare dove internet non arriva e aiutare in alcuni casi a superare il digital divide.

A Bologna Ninux è un progetto portato avanti da “un blocco di nerd” e alcune associazioni di informatica ed elettronica libera: Raspibo, RaccattaRaee, Erlug. Ma non serve essere informatici, “l’idea attecchisce bene nelle menti aperte” dice Sasso.

Per ascoltare la puntata, clicca qui.

[Da Rcdc.it]